UN LUNGO, LUNGHISSIMO TEST RIDE PER LA V85 TT MOTO GUZZI

E’ una delle tradizioni di Roby’s Garage, ogni anno a inizio Giugno si parte da Bergamo per raggiungere Tisno in Croazia, ormai lo sapete.

La formula è sempre la stessa: un gruppo di amici storici, le moto allestite a dovere, il mare, il sole e qualche giorno di meritato relax.

Questa volta abbiamo preso l’occasione per testare sulla lunga distanza la nuova arrivata di gamma Moto Guzzi, la V85 TT. La classic enduro della casa di Mandello ha ricevuto un accoglienza davvero calorosa, grandi apprezzamenti dopo ogni test ride, commenti entusiasti dopo ogni singola prova. Ma avrà saputo farsi valere anche come macina kilometri? E sugli off road? Quanto si è divertito Roby a portarla fuori strada?

E’ proprio lui a raccontarci com’è andata!

“In sella alla V85 TT sulle strade della costa Dalmata con un percorso di 1500 km circa, insieme a quattro compagni di viaggio e i loro veicoli: Aprilia Tuono 1100, Moto Guzzi Eldorado e due BMW GS 1250. Non avevo bisogno di questo lungo test per confermare le esaltanti doti e prestazioni della nuova Moto Guzzi. A parte la noia del percorso autostradale fino a Trieste, dove il cruise control è sempre inserito, già nelle alture della Slovenia si trova un feeling nella guida eccezionale. L’erogazione del motore è pronta e sostenuta, la maneggevolezza e l’inserimento nelle curve da 10 e lode, tanto da incoraggiarti a spingere sull’acceleratore oltre ai limiti consentiti. Le vibrazioni sono quasi assenti anche quando si viaggia a velocità sostenute, la posizione di guida è ottima e la seduta molto comoda. Da tempo non provavo una Moto Guzzi così entusiasmante, non lo dico perché sono di parte, ma i compagni di viaggio con gli elefantiaci GS 1250 si sono arresi a mangiare la polvere della V85 TT sulle strade tortuose della bellissima costa croata e anche in qualche assaggio di fuoristrada. Addirittura un pilota della BMW GS l’ha guidata per una cinquantina di km provando gusto e stupore, l’ho dovuto rincorrere per farmela restituire. Ho percorso svariate volte viaggi simili con Aprilia Caponord 1200, magari viaggiando più comodo, ma con minore feeling di guida. Concludendo: do’ un giudizio mega positivo, soprattutto considerando che i consumi di carburante sono stati i più bassi della compagnia avendo un’autonomia di circa 450 km a pieno di benzina.”

Altro da aggiungere? Se non l’avete ancora provata, cosa state aspettando? E’ ancora disponibile per i Test Ride! 😉

 

(Anche l’Aprilia Tuono si è fatta rispettare)                                                  (Foto di gruppo)

                       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi